16 giugno 2021 - Show Cooking biodiverso - Pulmino contadino

Show cooking biodiverso – 16 giugno 2021

mercoledì 16 giugno 2021 dalle ore 18:00 – Baluardo del Molino a Vento – mura medicee (Grosseto)

Show Cooking a quattro mani dei cuochi Michele Cocola e Beatrice Tosi con i prodotti biodiversi, locali ed etici del Pulmino contadino, da gustare all’interno della Piazza bassa del Baluardo del Molino a Vento nelle antiche mura medicee di Grosseto.

Questo spettacolo nel quale due cuochi qualificati cucinano dal vivo, è l’occasione per vedere all’opera Michele Cocola e Beatrice Tosi dell’Associazione Cuochi Grosseto e per conoscere i produttori di questi ingredienti speciali e gli altri membri dell’Associazione Pulmino contadino, che ci racconteranno passioni, idee e sentimenti dell’Associazione.

Durante lo Show cooking vedrai all’opera cuochi, produttori e prodotti di particolare valore.

Dal Baluardo Molino a Vento (Cinghialino) andando verso il Baluardo Garibaldi (Eden) potrete ammirare lo show cooking all’alto.

Vai alla mappa.

SHOW COOKING Pulmino contadino

Perché il Pulmino?
Il Pulmino contadino è un’Associazione di Promozione Sociale, che opera tra Piombino e Grosseto, nasce nel 2012 dalla crisi dei GAS (Gruppi Acquisto Solidale) della Maremma, mantenendone due regole fondamentali, i prodotti che acquistiamo devono:

1) Rispettare l’ambiente dalla materia prima al consumo, o dal campo alla tavola, che significa anche rispetto della salute, di chi lavora, di chi consuma, di chi vive nel territorio.

2) Rispettare il lavoro di chi produce, trasforma o trasporta, in uno slogan no allo sfruttamento.

La scelta dei produttori del Pulmino

La scelta dei produttori è il vero pilastro del senso e della quotidianità del Pulmino contadino. Prima di ammettere un’azienda raccogliamo informazioni, la visitiamo, parliamo con i titolari, utilizziamo anche il Sistema di Garanzia Partecipata SGP, “I SGP sono dei sistemi di tutela della qualità orientati localmente: possono sia sostituire, sia integrare la certificazione rilasciata da enti terzi, p.e. quelli che certificano la produzione biologica, prevedendo il rapporto tra comunità e produttori, e tra produttori al loro interno,
Questo modello rende la filiera corta filiera certa ed è la base delle scelte del Pulmino, a partire da questa base si preferiscono poi le realtà che nel loro operare attuano concretamente modelli di vita in cui non solo il rispetto, ma la cura delle cose e degli esseri viventi è un tratto distintivo.

Il Pulmino settimana per settimana

L’associazione organizza un acquisto collettivo settimanale, di prodotti alimentari freschi e confezionati.

Il funzionamento è incentrato sul sito web pulminocontadino.it (dove sei adesso), in continuo aggiornamento con i prodotti disponibili delle aziende, agricole e non, associate; possono fare la spesa solo i soci, si fa l’ordine sul sito entro mercoledì, l’ordine viene trasmesso alle aziende, il venerdì mattina il pulmino dell’Associazione ritira i prodotti dalle aziende sparse sul territorio maremmano e nel pomeriggio li consegna ai gruppi. Si consegna presso punti di ritiro prestabiliti, alcuni sono posti pubblici, altri abitazioni private dei soci che garantiscono anche la custodia della cassetta per chi ha problemi di orario riguardo al ritiro. Si instaura un sistema autorganizzato di aiuto e collaborazione tra soci.

Vantaggi del Pulmino contadino

1) Qualità
Dal momento della raccolta dai produttori, al momento della consegna, trascorrono massimo 24 ore, spesso i prodotti sono colti la mattina stessa della consegna, salvaguardando così la freschezza e le caratteristiche nutritive e organolettiche dei prodotti.

2) Abbattere gli sprechi
L’agricoltore raccoglie solo ciò che consegna, nessuna rimanenza nella distribuzione. Attenzione agli imballaggi incentivando lo sfuso. Si muove un solo mezzo, il Pulmino, per tutti, acquirenti e produttori, economizzando tempo, energie, e carburante.

3) Equità
Tutti i prezzi sono frutto di un confronto diretto che si sforza di soddisfare tutti gli attori

Ma c’è dell’altro

Oltre alle visite in azienda e a momenti di autoformazione, ci sono le attività con le scuole, e le relazioni con tante realtà dell’economia solidale italiana, prime tra tutte quelle con Equosud, e la Rete Italiana Economia Solidale.

Ci preme segnalare la collaborazione con la Casa Circondariale di Massa Marittima, a partire dal 2016, iniziata con il coinvolgimento di un ristretto gruppo nelle attività associative, e proseguita con un progetto, ora ad un punto di svolta, che ha visto la realizzazione di:

a) due corsi, uno nel 2019 uno nel 2021, che hanno permesso di rilasciare a tutti i detenuti che ne facevano richiesta l’attestato HACCP permettendo ad alcuni di essi di lavorare da subito,

b) allestire un laboratorio di trasformazione dentro il carcere, per favorire un’inclusione sociale a partire dal lavoro, creando professionalità. È nata così l’etichetta “Reati di gola”, pensata assieme ai detenuti e con frutta e ortaggi sono state prodotte conserve vegetali acide. La difficilissima situazione delle carceri legata alla pandemia, ha ostacolato la realizzazione dei programmi, oggi l’Associazione, in uno scenario mutato, sta cercando il modo di continuare il progetto.
_

Ecco, abbiamo cercato di raccontare gli ingredientii biodiversi della serata che daranno spettacolo grazie all’idea del cuoco Michele Cocola, vicepresidente dell’Associazione Pulmino contadino. Vi aspettiamo mercoledì 16 giugno a partire dalle ore 18:00, per gustare sapori intensi, che sono antichi e futuribili insieme.

lo Show cooking è co-organizzato dal collettivo Art Clan, da Molino Hub, Le Mura e Pulmino contadino.

Come arrivare

Molino HUB, Via del Molino a Vento, 11, 58100 Grosseto