Le ciliegie

tra logiche

Per un esperimento come il nostro, opposto alle logiche del tutto e sempre, anche la distribuzione deve essere esperita, sperimentata, con inevitabili miglioramenti da realizzare e a volte incappiamo in errori per inesperienza.

La maggior parte dei nostri prodotti ha a che fare con l’andamento meteo e con persone, siamo lontani dalla standardizazzione del mercato.

ciliegie standardizazzione del mercato

Un esempio

Carlo che ci ha fornito le ciliegie, mi ha detto che lo scorso anno dopo essere arrivato al momento della raccolta senza aver usato prodotti chimici, e con le piante cariche, si è rivolto per la vendita ai supermercati sentendosi dire che le doveva medicare, oppure non le compravano.
Così la maggior parte di quelle ciliege lo scorso anno sono rimaste ai passeri, e noi glie ne lasciamo volentieri un po ma ….
Proprio le esperienze come la sua è bene che si intrecci con la nostra, per darci una mano a vicenda, per la salute di noi che le mangiamo, per lui che le coltiva, e, rispettando l’ambiente, per la salute di tutti.

ciliegie in cassetta

e logistica

L’esempio delle ciliege ci ha però anche indicato un problema di conservabilità, che noi nel primo giro di mercoledì scorso abbiamo sottovalutato e che proveremo a superare con un diverso trasporto. Del resto è noto che gli alimenti vivi sono spesso più facilmente deperibili, (ad iniziare dalle farine)
C’è una logistica da ri-creare.
Oltre alle ciliege abbiamo avuto qualche altro prodotto che venendo da lontano dopo 3-4 giorni non era più qualitativamente valido, naturalmente dobbiamo cercare di evitare che gli errori si ripetano.
Poi capita che un prodotto ordinato non arrivi.

Ciliegie

Perché?

Si è sbagliato chi ha trascritto gli ordini omettendo una cifra? o il produttore è stato frettoloso? o la confezione è stata scambiata da chi ha fatto il trasporto?
Oppure tutti hanno fatto bene, ma la pioggia ha impedito la raccolta, o invece un furto è alla base della mancata consegna?

Tutte queste cose ci sono già successe, altre ne capiteranno, tutti assieme cercheremo di contribuire al miglioramento, alla riduzione progressiva di ciò che non ci soddisfa. Siamo tutti soci, tutti con la responsabilità di apportare migliorie e manifestare mancanze, soprattutto ora che siamo all’inizio e che tutto il lavoro è volontario. Costruiamo assieme un sistema che funzioni.

assemblea

Come?

  • Prima di tutto con le segnalazioni. Ognuno è bene che segnali cosa non ha funzionato. Inviando una mail a sauropreschi@gmail.com
  • Poi abbiamo in progetto entro breve di automatizzare i nostri ordini-richieste ai produttori attraverso cambiamenti nella gestione del sito.
  • Confezionamento e trasporto sono altri punti chiave, e ogni alimento ha le sue esigenze.
    Ad oggi carne, quando c’è, e latticini, viaggiano in un frigorifero. Il resto no. Ci siamo dotati di casse in polistirolo. Infine da giugno a settembre gli ordini di parmigiano e pasta fresca verranno sospesi.
  • Infine con la pazienza di accettare qualche malfunzionamento, ricordandoci che deriva da un impegno di dono che una parte dei soci da a tutti gli altri, e poi suggerire soluzioni

Segnalazioni

Ognuno è bene che segnali cosa non ha funzionato, scrivendoci a
[button url=”mailto:sauropreschi@gmail.com” size=”large”]sauropreschi@gmail.com[/button]

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.